Torta salata vegan con broccolo romanesco e tofu affumicato

Ultimo antipasto della serie dedicata a Natale 2020.
Le torte salate sono sempre stata una costante dei miei natali in famiglia. Non so, è davvero Natale senza una torta salata a tavola?

Non sarà un piatto super ricercato e sconvolgente, ma la verità è che è sempre piacevole da mangiare, è comoda, veloce e alla fine è una di quelle cose che piace a tutti! Questa versione ha il cavolo romanesco che per il suo aspetto particolare che ricorda tanti piccolo alberelli di Natale è perfetto per un risultato anche un pò scenografico.

Attenzione: questa torta più sta ferma più diventa buona! Farla 1-2 giorni prima non guasta assolutamente!

Ingredienti:
per la Brisé
300 gr di Farina di Tipo 2*
5 gr di Sale (1/2 cucchiaino)
70 ml di Olio EVO
90-100 ml di Acqua

per il ripieno
750 gr. di Broccolo Romanesco
200 gr. di Tofu Affumicato
200 ml di Panna di Soia
100 ml di Latte vegetale
2 cucchiai di Lievito Alimentare in scaglie
2 cucchiai di Farina di Ceci**
2 fette di Formaggio Vegetale (opzionale)
1/2 cucchiaino di Sale
1/4 cucchiaino di Pepe Nero
1 cucchiaio di Olio EVO

1. Per preparare la brisè, unire in una ciotola la farina e il sale. Versarvi sopra l’olio e mescolare con un cucchiaio di legno. Aggiungere l’acqua un poco alla volta e impastare a mano per qualche minuto.  Se il composto risulta troppo asciutto, unire ancora acqua, 1 cucchiaio alla volta. Trasferire su una spianatoia e lavorare con le mani per qualche minuto finché non si otterrà una palla compatta. Ricoprire con pellicola e lasciare riposare 10-15 minuti in frigorifero.
2. Preriscaldare il forno a 180° in modalità statico. Eliminare il gambo e le foglie del cavolo, lasciando solo le punte e bollirle per 10 minuti in acqua bollente salata. (nb. salvare le parti non utilizzate per altre ricette, ad es. zuppe o verdure al forno).
3. Recuperare la brisé dal frigo, stenderla con un mattarello con uno spessore di 1-2 cm di altezza.  Trasferirla in una tortiera, eliminando i bordi in eccesso con un coltello affilato.
4. Bucherellare la base della torta con una forchetta e infornare per 10 minuti circa. Nel frattempo in una ciotola capiente unire le metà delle punte di cavolo cotte, il tofu affumicato ridotto a cubetti piccoli, la panna, il lievito alimentare in scaglie, la farina di ceci, il sale, il pepe e mescolare bene.  Aggiungere poco alla volta il latte e mescolare nuovamente.
5. Togliere la pasta brisé dal forno e aumentare la temperatura a 200°. Versare all’interno della brisè il composto di cavolo, disporre le punte lasciate da parte in cerchio sulla superficie, il formaggio vegan fatto a pezzetti (se utilizzato) e infine un cucchiaio di olio. Infornare la torta per 20 minuti.
6. Se le punte iniziano a imbrunire troppo coprire la torta con carta alluminio e continuare la cottura. Lasciar raffreddare prima di servire.

 Buon appetito e ricordate: a volte un buon piatto
vale più di mille parole!!

*potete utilizzare tutti i tipi di farina di grano( 0, 00, tipo 1 e integrale) con l’accortezza di diminuire l’acqua o aumentare l’acqua in base alla capacità di assorbimento della farina – più le farine sono integrali, più hanno bisogno di acqua.

** si può sostituire con 1 cucchiaio di Maizena o altro amido.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...